24 Settembre 2018

Microsoft Search: servizio di ricerca coesivo e intelligente per trovare, individuare, esplorare contenuti e accedere ai comandi

All’evento Ignite lo scorso anno abbiamo presentato un servizio di ricerca personalizzato disponibile in tutto Office 365, uno strumento che offre direttamente agli utenti esperienze intelligenti di ricerca e individuazione. Oggi siamo lieti di annunciare che abbiamo ampliato questo servizio per includere la ricerca sia all’interno che all’esterno di Microsoft 365. Applicando la tecnologia di intelligenza artificiale di Bing alle informazioni approfondite e personalizzate rilevate da Microsoft Graph, le funzionalità di ricerca nell’organizzazione diventano ancora più efficaci.
Con Microsoft Search, introduciamo nuove esperienze di ricerca nelle app di uso quotidiano, inclusi Bing.com e Windows, e la nostra visione di connettere l’intera rete di dati dell’organizzazione.

Stiamo anche cambiando il concetto stesso di ricerca. Non è infatti sufficiente recuperare pagine e pagine di risultati con collegamenti ipertestuali ad altre informazioni. Considerando la costante diminuzione della capacità di concentrazione e l’esplosione dei dati, abbiamo capito che il problema è trovare e offrire risposte alle domande, suggerire spunti e consentire di intervenire sulle attività. La ricerca diventa così una potente funzionalità che si integra con tutte le attività svolte, per aumentare la produttività e sfruttare le conoscenze collettive dell’organizzazione.
Il nostro obiettivo è fornire funzionalità di ricerca coesive e coerenti, ben visibili in ogni esperienza, che offrano la possibilità di trovare risultati in tutti i dati dell’organizzazione, all’interno e all’esterno di Microsoft 365.
Nei prossimi mesi scoprirai queste prime novità:

Il servizio di ricerca verrà spostato in una posizione coerente e ben visibile in tutte le app di uso quotidiano. In Outlook, PowerPoint, Excel, Sway, OneNote, Microsoft Teams, Office.com così come in SharePoint, la barra di ricerca si troverà nella stessa posizione, su desktop, dispositivi mobili e Web.
Con un clic nella casella di ricerca verranno subito visualizzati risultati personalizzati, ad esempio le persone con cui condividi più spesso e i documenti a cui hai lavorato di recente. Non è necessario fare query per ottenere suggerimenti.
La casella di ricerca stessa interagisce con l’applicazione in cui stai lavorando. Se ad esempio inizi a digitare “con” in Word, ottieni un elenco di azioni suggerite, come Confronta documenti o Conteggio parole. Non dovrai più cercare i comandi nelle varie barre degli strumenti.
I risultati della ricerca includono dati dell’intera organizzazione. All’interno di Word, ad esempio, oltre ad altri documenti di Word, puoi trovare anche una presentazione a cui stavi lavorando. A quel punto puoi passare direttamente alla presentazione o scegliere di incorporare le diapositive di quel file direttamente nel documento.
L’esperienza di ricerca nell’organizzazione è coerente ovunque scegli di lavorare: in Bing.com (dopo aver eseguito l’accesso con il tuo account di Office 365), in Microsoft Edge o in Windows. La funzionalità è sempre la stessa ovunque.
L’amministrazione dei risultati della ricerca nell’organizzazione è unificata, inclusi i risultati curati dagli amministratori come i segnalibri.

Prova oggi stesso Microsoft Search
Lo scopo principale della funzionalità Microsoft Search è la possibilità di avere un ambito di risultati coerente ovunque venga eseguita la ricerca. Anche se l’interfaccia è diversa, l’obiettivo è offrire la stessa esperienza, personalizzata e contestualizzata per quello specifico punto di interazione.
Microsoft Search in Bing.com
Lo scorso anno 180 aziende hanno partecipato alla nostra anteprima privata, con file, siti, persone, posizioni e gruppi basati su dati di Microsoft Graph. In base al feedback ricevuto con l’anteprima privata, annunciamo la possibilità di eseguire ricerche simultaneamente nelle conversazioni di Teams e Yammer.

La ricerca in Bing restituisce risultati provenienti sia dall’organizzazione che dal Web, offrendo un ambito più ampio per trovare i contenuti aziendali più rilevanti e proteggere le ricerche sul Web. La distribuzione dell’anteprima pubblica è già stata avviata. Gli amministratori dei tenant devono accettare esplicitamente l’esperienza per la loro organizzazione. Per informazioni, visita la pagina bing.com/business/explore.
Microsoft Search in Office.com
Aumenta la tua produttività con Office.com, rendendo visibile lo stesso ambito di ricerca in tutto Microsoft 365. Trova i documenti a cui hai lavorato di recente, oltre a quelli consigliati in cui sei stato menzionato dai colleghi, e tieniti aggiornato con quello che è successo dall’ultima volta che hai eseguito una ricerca. La distribuzione di Microsoft Search in Office.com è già stata avviata in rilascio mirato.

Microsoft Search nell’app SharePoint per dispositivi mobili
La nuova versione dell’app SharePoint per dispositivi mobili include la ricerca come esperienza predefinita all’accesso. Presenta un elenco di domande comuni, risultati personalizzati e ricerche frequenti curate dalle organizzazioni. La nuova app SharePoint per dispositivi mobili è già disponibile per il download.

Microsoft Search nell’app Outlook per dispositivi mobili
Anche nell’app Outlook per dispositivi mobili la ricerca è un elemento importante dell’esperienza utente, offrendo l’accesso a comandi, contenuti e persone. Con la “ricerca senza query” basta posizionare il cursore nella casella di ricerca per visualizzare suggerimenti basati su intelligenza artificiale e Microsoft Graph. L’app Outlook per dispositivi mobili iOS e Android è già disponibile per il download.
In linea con il nostro obiettivo per la coerenza, la ricerca di corrispondenze fuzzy senza query e i principali risultati basati su una tecnologia intelligente di Outlook verranno introdotti anche in altri endpoint. La distribuzione dei miglioramenti della ricerca in Outlook per Windows, Mac e Web è stata avviata in rilascio mirato a metà settembre.
Connetti e gestisci i dati in tutti i sistemi dell’organizzazione
La ricerca senza confini è valida solo se lo sono le fonti a cui ha accesso. Sappiamo che le organizzazioni hanno un’ampia varietà di dati in altri servizi e applicazioni di terze parti. Nel 2019, svilupperemo connettori nativi per le applicazioni di terze parti più diffuse, che genereranno risultati della ricerca incorporati con i dati Microsoft in tutte le esperienze di ricerca disponibili, ossia Office, Windows, Microsoft Edge e Bing.com. Gli amministratori potranno scegliere quali connettori usare per le loro organizzazioni in base agli investimenti già effettuati in applicazioni di terze parti. Sarà anche possibile aumentare l’estendibilità con le API. Le organizzazioni potranno personalizzare le fonti della ricerca e la visualizzazione dei risultati con criteri di affinamento mirati e verticali, nonché controllare il modo in cui le fonti di informazioni vengono visualizzate nelle pagine dei risultati.
Novità del primo semestre 2019
Microsoft Search in Office
La nuova ricerca a livello di famiglia di prodotti nella barra multifunzione offre la stessa esperienza coerente e gli stessi risultati in tutte le app di Office, su desktop, dispositivi mobili e Web. Trova, esplora e individua contenuti e accedi ai comandi direttamente dalla casella di ricerca.

Microsoft Search in Windows
Dalla barra delle applicazioni puoi eseguire ricerche che includono risultati locali e a livello di organizzazione. In Windows puoi trovare di tutto, sia che si tratti di persone, della sede di un ufficio o dei tuoi file.

Cosa ci aspetta in futuro?
Microsoft Graph recupera informazioni dalle persone, dai siti, dai dispositivi e dai documenti con cui lavori e rappresenta la base per un apprendimento costante nell’intera organizzazione, ovunque lavoriate tu e i tuoi colleghi. Microsoft Graph classifica i risultati della ricerca nel modo appropriato per le tue esigenze. Puoi vedere tutti i risultati che soddisfano la tua query, ma la ricerca personalizzata assegna priorità a quelli che ti permetteranno con maggiori probabilità di raggiungere il tuo obiettivo.
Potenziando Microsoft Graph con la tecnologia avanzata dell’intelligenza artificiale e con la conoscenza del mondo di Bing, possiamo estendere la nostra visione di una tecnologia intuitiva che permette di porre domande in linguaggio naturale e di ottenere risposte concrete, senza interventi manuali. Ad esempio, una domanda del tipo “Mio fratello può lavorare per me nella mia azienda?” implica non solo un’analisi sintattica del testo, ma anche una comprensione semantica. Le politiche aziendali per il personale includeranno probabilmente “relazioni familiari strette”, quindi usiamo la conoscenza del mondo di Bing per includere anche “fratello” come corrispondenza e abbiniamo questo risultato a quelli della ricerca nella Intranet dell’organizzazione per ottenere la risposta.
L’uso di questa tecnologia di comprensione automatica del linguaggio naturale è solo uno dei tanti modi in cui continueremo a migliorare Microsoft Search in futuro.
The post Microsoft Search: servizio di ricerca coesivo e intelligente per trovare, individuare, esplorare contenuti e accedere ai comandi appeared first on Microsoft 365 Blog.
Source: office365

Share:

Add your Comment

Commenti recenti

    Archivi