3 Dicembre 2019

Ricerca: Un modo concreto per misurare l’impatto dell’IT sull’esperienza lavorativa di un dipendente

Si è scritto molto su come l’enorme svolta di Microsoft con Satya Nadella sia il risultato di un cambiamento culturale. Quando analizziamo le cose che stimolano la cultura e cerchiamo dei modi per supportare altre organizzazioni che stanno apportando cambiamenti autonomamente, scopriamo costantemente che l’IT ha un numero molto elevato di opportunità per influenzare positivamente il coinvolgimento e la lealtà dei dipendenti, parti fondamentali della trasformazione culturale di qualsiasi organizzazione.
Migliorare il coinvolgimento e la lealtà dei dipendenti in un’organizzazione è anche un’ottima strategia per attirare talenti vincenti. Quando i dipendenti hanno un’esperienza di lavoro moderna, che sia connessa, flessibile e stimolante, inviano un chiaro segnale che si sentono apprezzati e lavorano per un’organizzazione orientata al futuro.
Coltivare e rafforzare positivamente questi attributi all’interno della tua forza lavoro è ovviamente di grande importanza ma, per rendere questi cambiamenti replicabili e attuabili tra i nostri clienti di tutto il mondo, abbiamo dovuto studiare e quantificare come avvengono. Abbiamo lavorato a stretto contatto con l’azienda leader nella gestione dell’esperienza, Qualtrics, che ha studiato a fondo questo argomento.
Ecco cosa abbiamo imparato.
Modernizzare l’esperienza di lavoro
Non è particolarmente rivoluzionario dire che alcuni degli strumenti più avanzati per la produttività e l’esperienza dell’utente si trovano in Microsoft 365. Questa piattaforma consente agli utenti di lavorare ovunque sui loro dispositivi ed è stata progettata per soddisfare e superare le esigenze e le aspettative degli utenti, dell’IT e della sicurezza, in modo da essere utile a tutti gli stakeholder dell’organizzazione. Mi piace fare riferimento a Microsoft 365 come a uno strumento apprezzato dagli utenti e dall’IT e considerato affidabile da tutti.
Per ottenere il massimo da Microsoft 365, abbiamo lavorato con le organizzazioni per aiutarle a modernizzare le loro esperienze di lavoro, distribuendo Microsoft 365 attraverso il nostro servizio Microsoft Managed Desktop. Con Microsoft Managed Desktop, gestiamo questi PC per conto dei clienti ed i clienti utilizzano Microsoft 365 come base per la loro produttività/gestione/sicurezza. Questa configurazione è qualcosa che io chiamo “Microsoft 365 nativo”.
Un PC con Microsoft 365 nativo:

È un dispositivo moderno con funzionalità touch.
Esegue le app di Office 365 ProPlus collegate al cloud.
È gestito e protetto con Microsoft 365.
Fornisce un’esperienza di lavoro rapida e reattiva che non si blocca con agenti supplementari che rallentano il tuo modo di lavorare.

Il risultato è qualcosa che mi piace chiamare “la demo più noiosa del mondo,” che penso ti farà scappare.
Per questi clienti, abbiamo distribuito la linea di base e l’insieme di politiche di Microsoft Managed Desktop per gestire e proteggere l’ambiente. Il servizio Microsoft Managed Desktop sfrutta le funzionalità integrate di Microsoft 365. Lo consideriamo gold standard per l’approccio architettonico, le politiche necessarie per la sicurezza dei dispositivi e le modalità con cui riteniamo che i PC debbano essere distribuiti, gestiti e utilizzati per superare le aspettative di utenti ed IT.
Mentre le organizzazioni iniziali passavano al servizio Microsoft Managed Desktop, abbiamo avuto l’interessante opportunità di collaborare con alcune organizzazioni per calcolare e quantificare concretamente la differenza di coinvolgimento dei dipendenti tra gli utenti con un ambiente di lavoro moderno e l’esperienza di Microsoft 365 nativo offerta da Microsoft Managed Desktop. Considerando decine di variabili, l’impatto e i risultati di questo studio sono stati impressionanti.
Adottare ciò che funziona al lavoro per i dipendenti
Una delle cose più importanti che abbiamo imparato riguarda la reazione ai cambiamenti nell’esperienza tecnologica. Confrontando i due gruppi di controllo, i dispositivi con Microsoft 365 nativo (gestiti dal servizio Microsoft Managed Desktop) hanno avuto un tempo di avvio più veloce dell’85%, un’esperienza di ripresa immediata, una durata doppia della batteria e l’85% in meno di arresti anomali. Gli utenti dei dispositivi con Microsoft 365 nativo gestiti da Microsoft Managed Desktop hanno sicuramente notato questi miglioramenti:

La domanda reale, tuttavia, è come questo tipo di cambiamento tecnologico possa influire sul coinvolgimento e sulla fedeltà dei dipendenti. A questo proposito, l’esperienza di Qualtrics nella misurazione, nell’analisi e nella comprensione delle esperienze dei dipendenti ha rivelato alcuni dati affascinanti su quanto sia stato significativo l’impatto.
Di seguito viene riportata una pagina che ho preso direttamente dal rapporto che ci hanno consegnato:

La misura più incisiva riguarda la maggiore considerazione che i dipendenti percepiscono dalla propria azienda quando lavorano in un ambiente di lavoro con Microsoft 365 nativo. Un maggiore coinvolgimento si traduce in dipendenti più felici e soddisfatti. Avere dipendenti più felici ha un impatto diretto sull’esperienza del cliente offerta dalla tua organizzazione, che a sua volta aumenta la fedeltà a lungo termine dei dipendenti.
I dati delle due organizzazioni in cui abbiamo distribuito l’indagine indicano che i dipendenti fedeli restano più a lungo in un’organizzazione e questo si traduce in un minor numero di abbandoni e in un’intera organizzazione che opera ad un livello più alto e più produttivo. Una delle cose più significative che abbiamo fatto con questa ricerca è stata quella di mostrare i risultati ai senior leader delle aziende sottolineando l’impatto sulla loro organizzazione IT.
Rendere l’impatto reale per la propria organizzazione
Le intuizioni di Qualtrics illustrano in modo reale l’impatto della gestione moderna. Se distribuisci la tecnologia moderna e la gestisci in modo innovativo, puoi estendere questa stessa esperienza ai tuoi utenti. Il servizio Microsoft Managed Desktop utilizza System Center Configuration Manager (ConfigMgr) e Microsoft Intune, chiamato ora Microsoft Endpoint Manager per semplificare la gestione e garantire agli utenti un’esperienza ottimale.

Annuncio di Microsoft Endpoint Manager
Scopri come stiamo integrando Microsoft Intune, Configuration Manager e altro ancora in un’unica soluzione chiamata Microsoft Endpoint Manager.
Guarda il video

Grazie a Microsoft Endpoint Manager, stiamo inoltre semplificando la gestione di Office 365 ProPlus su tutti i dispositivi per garantire ai dipendenti sicurezza e produttività, indipendentemente dal modo in cui devono lavorare. Oltre a fornire informazioni sull’integrità dei dispositivi che ti consentono di monitorare se un dispositivo è pronto a ricevere l’ultimo aggiornamento delle funzionalità di Office 365 ProPlus, abbiamo anche annunciato una maggiore integrazione per gestire Office 365 utilizzando Jamf Pro. La nostra integrazione con la nuova esperienza relativa alle applicazioni e alle impostazioni personalizzate (illustrata alla Jamf Nation User Conference (JUNC) 2109 di qualche settimana fa) consente di impostare facilmente le politiche di Office 365 utilizzando un’interfaccia familiare basata su moduli.
Se gestisci dispositivi Mac, devi configurare a livello centrale le policy di sicurezza, privacy e aggiornamento per offrire ai tuoi utenti la migliore esperienza di Office 365 su Mac. Ci impegniamo ad aiutarti affinché tu possa fornire un’esperienza ottimale ai dipendenti, indipendentemente dal dispositivo.
Passaggi successivi
La domanda che probabilmente ti poni adesso è: “Come faccio a mettere questo tipo di esperienza nelle mani dei miei utenti?” In primo luogo, se vuoi approfittare del servizio Microsoft Managed Desktop e affidare questo lavoro agli esperti di Microsoft, puoi saperne di più facilmente.

Microsoft Managed Desktop
Stupisci gli utenti, proteggi i dispositivi e concentrati sul tuo business principale modernizzando il tuo luogo di lavoro con Microsoft Managed Desktop.
Altre informazioni

Il nuovo Productivity Score, annunciato il mese scorso, è in fase di costruzione per aiutarti a utilizzare le informazioni dell’Employee Experience e della Technology Experience e quantificare l’impatto culturale della tecnologia sugli utenti. Ti aiuterà a comprendere anche le azioni specifiche da intraprendere per migliorare la gestione di ogni dispositivo e garantire che i tuoi utenti abbiano un’esperienza ottimale.
Per trarre vantaggio dal Productivity Score, assicurati di aver abilitato la co-gestione collegando ConfigMgr e Intune, noto ora come Microsoft Endpoint Manager. Se sei curioso di sapere come fare, guarda il mio video Mechanics. Nel frattempo, puoi dare un’occhiata a tre elementi, che sono le cause più comuni di scarse prestazioni sui PC:

Dai un’occhiata a tutti gli agenti che stai distribuendo. La causa principale di scarse prestazioni nell’avvio, nel ripristino e nella durata della batteria è il caricamento sul PC di un numero eccessivo di agenti. Hai davvero bisogno di tutti gli elementi di cui disponi? Gli elementi integrati e parte di Microsoft 365 soddisfano le tue esigenze?
Esamina il numero di politiche di gruppo che stai applicando. Le politiche di gruppo influiscono sul tempo necessario dall’avvio alla produttività.
L’hardware che fornisci al tuo utente è efficace? Ad esempio, se i tuoi dispositivi hanno unità disco rigido al posto delle unità SSD, l’impatto sulle prestazioni è significativo.

Puoi anche trarre vantaggio dalle tue ricerche tramite Qualtrics. Come abbiamo fatto con il nostro servizio Microsoft Managed Desktop, puoi raccogliere un gruppo di utenti per testare la distribuzione di Microsoft 365 nativo e poi utilizzare Qualtrics per calcolare l’impatto che questa esperienza nativa può avere nella tua organizzazione.
Altre informazioni
Per saperne di più sui dati Qualtrics e su Microsoft Managed Desktop, visita il blog della community tecnica.
The post Ricerca: Un modo concreto per misurare l’impatto dell’IT sull’esperienza lavorativa di un dipendente appeared first on Microsoft 365 Blog.
Source: office365

Share:

Add your Comment

Commenti recenti

    Archivi